CioccoReishi BIO gusto cacao by Mercurio Erbe Vedi a schermo intero

CioccoReishi BIO gusto cacao by Mercurio Erbe

Cioccolata Biologica con cacao amaro densa e cremosa. Confezione da 150gr pari a 15 dosi circa.

Maggiori dettagli

0940

10 articoli disponibili

15,00 €

CioccoReishi BIO gusto cacao è uina cioccolata solubile istantanea al 33% di cacao. Contiene una piccola percentuale di zucchero di canna per migliorarne la solubilità.

CioccoReishi è formulato per fare una cioccolata densa e cremosa partendo solo con acqua o con liquidi a piacere.

CioccoReishi BIO è indicato anche per Vegetariani e Vegani in quanto non contiene nessun prodotto animale o di derivazione animale.

CioccoReishi BIO è preparato esclusivamente con ingredienti selezionati biologici e trasformati senza Senza conservanti, Senza alcool, Senza coloranti, Senza eccipienti, Senza stabilizzanti, Senza acidificanti, Senza olio di palma e Senza grassi.

Preparazione, consigli e precauzioni d'uso:

Versare il contenuto di un cucchiaio in una casseruola ed aggiungere 150ml di acqua o di altro liquido a temperatura ambiente,mescolare bene sciogliendo tutti i grumi, portare a ebollizione continuando a mescolare fino al raggiungimento della consistenza desiderata.

Contenuro: 150 gr per 15 dosi circa.

Valori Nutrizionali e Ingredienti: Clicca la tendina download, sotto l'immagine a sinistra, per scaricare l'etichetta del prodotto.

CURIOSITA’

Le prime notizie sull’uso dei semi di cacao vanno ritrovate negli scritti dei Maya. Furono però gli Omelchi nel 1500a.C. a chiamare “Xocolatl” la bevanda che deriva dalla pianta kakawa.

Il cacao fu per la prima volta importato in Europa tra il 1540 e il 1550.

Due sono le leggende principali che riguardano la nascita del cacao:

Una bella principessa azteca venne lasciata di guardia al tesoro dallo sposo mentre questi era in guerra. Fu assalita dai nemici che volevano costringerla a rivelare dove fosse il tesoro ma lei preferì morire piuttosto che rivelare il segreto. Dal suo sangue nacque una pianta i cui semi erano amari come le sue sofferenze, forti come la sua virtù e rossi come  il sangue: era la pianta di cacao. Questo dono dal cielo fu interpretato dagli Aztechi come un regalo del dio Quetzacoatl, un omaggio reso alla fedeltà della principessa per il suo sposo.

La seconda storia narra che il dio Quetzacoatl dalla pelle bianca e dalla lunga barba di piume colorate, arrivò sulla Terra con un dono per gli uomini, rubato agli Dei: un albero di cacao. Insegnò loro a coltivare questa preziosa pianta, a raccoglierne i frutti, e a macinare i semi per creare una profumata bevanda. Gli altri Dei, adirati nel vedere gli uomini gustare quello che un tempo era stato un alimento solo aloro riservato, decisero di inviare sulla tessa il Dio dell’oscurità Tezcatlipoca, che preparò una bevanda con il pulque, il succo fermentato di una pianta agave, e convinse Quetzacoatl a berla fino all’ultima goccia. La bevanda zuccherina e particolarmente alcolica fece ubriacare il dio Serpente Piumato che resosi ridicolo agli occhi degli uomini, vide questi ultimi voltargli le spalle. Al suo risveglio Quetzacoatl notò con grande dispiacere che tutte le piante di cacao, abbandonate dalle cure umane, erano seccate. Così, infastidito e turbato, lasciò per semprela Terra. Tuttavia, alcuni semi caddero per sbaglio dalla sua tasca e, atterrando sulla terra fertile del Messico, diedero vita a nuovi alberi di cacao.